Julien GERARD

Fotografie

Nato nel 1980 a Strasburgo, ero in una prima vita Marin-Fireman Marsiglia e un'ambulanza nel privato e nel SAMU. Da questo periodo, sono rimasto il gusto degli altri e la necessità di condividere. Autodidatta, la fotografia entra nella mia vita all'età di 12 anni, mio zio mi insegna le basi e mi presta regolarmente il suo Olympus OM 10 (film). Faccio quindi i miei primi passi. Nel 2008, appassionato, faccio della fotografia il mio lavoro, la mia carriera viene lanciata. Comincio un viaggio intorno al mondo, poi realizzo fotografie per le istituzioni francesi all'estero e per progetti personali che hanno come soggetto l'essere umano. Mi prendo il tempo di immergermi nei luoghi e nelle persone che fotografo. In allegato ai miei incontri, torno regolarmente a vederli per rendere omaggio e offrire i ritratti realizzati. Nel 2009, sono andato in Benin per rispondere a un ordine fotografico. Da allora, intimamente legato a questo paese. Ogni anno torno lì e nel 2012 giro per il paese in moto, a circa 3 000 km. Ad aprile 2017, mi sono trasferito lì per 2 anni. Ora vivo a Nizza e mi visito regolarmente in Benin e in altri paesi. Per le esigenze di un cliente investo in un drone. Dapprima riluttante, per usarlo nei miei progetti personali, scopro rapidamente i vantaggi di questi dispositivi, incluso il volo a bassissima quota che apre nuovi angoli di ripresa. L'idea di un libro sul Benin si fa poi strada. È nel 2019 che il libro "SOUFFLE, Benin visto dal cielo" è autopubblicato. Visto il successo del libro, 780 copie pre-vendute, mi impegno a fondare le edizioni MIWA per realizzare i miei prossimi libri ma anche pubblicare altri fotografi.

Libro: - SOUFFLE, Benin visto dal cielo, disponibile da gennaio 2019. Mostre: - Ganvié, città sul lago del Benin, Belleme Photo Festival dal 7 giugno al 2 settembre 2019, - Africa Photo Festival New York dal 26 al 28 settembre 2019 , - SOUFFLE, Benin visto dal cielo, Guesthousse Maison Rouge a Cotonou dal 12 al 19 dicembre 2019.