Foto artistica
CinemaSportMusicaPaesaggioPersonalitàAnimaliBianco & neroPer umoriPer camere

fabian da costa

Fotografie

Dopo una licenza in portoghese, un certificato di studi cinematografici e un tirocinio pratico nel laboratorio audiovisivo diretto da Jean Rouch all'EPHE, ha conseguito il master con la realizzazione di un film etnologico sull'opera di quest'ultimo. Portogallo. Appassionato di etnologia, seguirà inoltre i corsi tenuti al Musée de l'Homme di Parigi ei seminari organizzati da Robert Jaulin nell'ambito dell'EBU di Etnologia e Antropologia di Parigi VII. Nel 1982 si è formato in Museografia presso l'Ecomusée du Creusot, con specializzazione in etnografia del mondo del lavoro legata alla storia del patrimonio industriale. A seguito di questa formazione, sarà ammesso al concorso consentendo l'iscrizione nell'elenco delle attitudini per le funzioni di curatore museale (direzione dei musei di Francia, ministero della cultura) Vincitore della dotazione Kodak Grands reportages, inizia una serie di viaggi fuori dall'Europa, poi, inviato a Brazzaville per collaborazione, ha ricoperto il ruolo di manager audiovisivo presso il Centro Culturale Francese dove ha prodotto un documentario multimediale su Les Peintres de Poto-Poto. Poi, tornato a Parigi, parallelamente a un lavoro professionale di regista di diapositive nell'ambito di una grande azienda, studia le possibilità della sequenza fotografica come scrittura visiva. Dal 1974 al 1978 ha partecipato all'avventura del documentario in Super 8 sonoro con un Beaulieu nell'ambito di un laboratorio cinematografico da lui diretto. Dal 1982 al 1985 ha lavorato come regista all'Ecomusée du Roannais in Super 8 e 16 mm. con il supporto tecnico della Cinémathèque de Saint-Etienne.D Nel 1985 ha conseguito il DEA in Arte Bizantina (EPHE Paris e Lyon II) Dal 1990 al 2000 ha insegnato Estetica della Fotografia nell'ambito dell'UFR di Lettere a Stendhal Università di Grenoble Attualmente divide il suo tempo tra fotografia e cinema documentario, Drôme dove vive e India dove realizza numerosi reportage e film documentari. Autore di quaranta libri di fotografie, le sue immagini sono spesso accompagnate da testi scritti dalla moglie Anne da Costa. Molte mostre riflettono questo lavoro comune. È membro delle agenzie Gamma-Rapho, Scope e Bios.

Vincitore del Kodak Grands Reportages 1969 "Le chant de l'Altiplano" (Viaggio nella cordigliera delle Ande e nelle isole Galapagos) 1977 "Patmos, l'isola dei sette segreti" (Dodecaneso, Grecia) Prix de l'Alpe 1991 per il libro "Alpi del Sole"

MOSTRE COLLETTIVE 1969-1971 - Mostre a confronto e Grands et Jeunes d'Aujourd'hui (Parigi, Grand Palais) 1971 Centro Culturale Francese di Brazzaville 1998 - Biennale Evian 2000 Foto Alpina a Sallanches 2005 Tracce di immagini Romans-sur- Isère 2006 Encres et Lumières Incontri fotografici Chabeuil 2006 Ott –Nov 2006 Gratis! Gratuito? Maison de la Photographie de Grenoble Ottobre 2010 Chemin des Peintres Hostun Drôme 2013 Biennale Fenêtres sur Combe Laval, acquisizione di due opere: Il Comboscopio e il Quadriscopio MOSTRE PERSONALI 1983 - Piastrelle e ornamenti. (fotografie in bianco e nero trattate mediante processi di viraggio nei toni degli oggetti fotografati, piastrelle e ornamenti di cresta realizzati nelle fabbriche di piastrelle della regione di Mably - Briennon) Ecomusée du roannais (Roanne) 1984 Esposizione di icone Château d'Alba (Ardèche) 1985 - Patrimonio architettonico di Roanne e della valle delle Reins (Roanne) 1987 - Cornice divertente (fotografie riguardanti attività tessili nella regione di Roanne) Cité des sciences et de l'Industrie de la Villette - Parigi 1987 - Patmos Château d'Alba (Ardèche) 1990 - Flore du Vercors (Corrençon en Vercors) Valence, galleria SEMA 1991 - Le Vercors (Autrans, Villard de Lans) Alpes du Soleil (Espace Atmosphere, Barcelonnette) Artigianato in Rhône Alpes (Atelier Geppeto , Die) MJC l'Orgère (Rives 38) Biblioteca (Saint-Jean-en-Royans) Hewlett Packard (Grenoble) 1992 - Ufficio del Turismo (Allevard) Médiathèque Grand-Place (Grenoble) 1993- Centro Vivente d'Arte Contemporanea ( Grignan) 1994 - Il Palazzo Ideale del postino Cheval (Consiglio generale della Drôme Valence) Campus sul lato del giardino (Campus universitario di Grenoble) 1994 - 95 - Raccoglitore di immagini (Museo Nicéphore Niépce Chalon-sur-Saône) 1996 - Museo Rochechinard 1997 - Biblioteca Montélimar Biblioteca Campus Arthaud Grenoble 2000 Scale e scale Librairie La Bouquinerie Grenoble 2001 Quaderni Villa Gillet Lyon 2001 Inchiostri e luci Biblioteca multimediale dei romani 2002 "" Librairie Arthaud, Grenoble 2004 Schizzi Athonites OT de St. Jean-en Royans 2005 Selettore immagini Galerie du Fuseau Romans 2006 Journal du Kerala OT de St. Jean-en-Royans 2008 I bambini di Gandhi 31 foto in formato gigante sui cancelli del Jardin de Ville a Grenoble 2008 Etikoppaka, villaggio gandhiano - ricostruzione di un villaggio in Andra- Pradesh - Budapest Galeria Centralis (all'interno quadro del coloque di Gandhi) 2009 Ritratto di Parco, OT di St. Jean-en-Royans 2010 Ritratto di Parco - Ecomusée de Gresy sur Isère 2010 L'acqua e il sacro in India Mu sée de l'Eau Pont-en-Royans 2011 Finestre su Combe Laval Spazio R&V Saint-Nazaire-en-Royans Ritratto di Parco, Ritratto di Parco Museo di Storia Naturale, Grenoble 2014 Museo Carmelitano di Beauvoir-en-Royans: India , spezie e Noce di cocco